Concerto per “La Castellana di Tolentino”

festa-madonna

Un fine settimana molto intenso, quello che attende il Coro Polifonico “Città di Tolentino” che, sabato 17 maggio alle ore 21, presso la Basilica di San Nicola, terrà un concerto nel contesto delle varie iniziative per la festa in onore della Madonna della Tempesta, “La Castellana di Tolentino”, in occasione del Bicentenario dalla sua Incoronazione.
Molti sono gli appuntamenti in programma che si susseguiranno, tra sabato e domenica, in ricordo della Incoronazione della Madonna della Tempesta, solennemente avvenuta nel Santuario di San Nicola il 17 maggio del 1814, per le mani del Papa Pio VII, di passaggio per il ritorno a Roma dopo il suo esilio in Francia procuratogli da Napoleone.

Un evento che riveste grande interesse per la storia civile e religiosa della città, anche per la forte e radicata tradizione di devozione mariana, che ha, come immagine, la preziosa statua lignea del sec. XII, esposta nel Santuario di S. Maria Nuova a Tolentino.

Alle ore 21.00, presso la stessa Basilica, il Coro Polifonico Città di Tolentino, diretto da Aldo Cicconofri, presenterà un concerto diviso in due parti, nella prima, eseguirà un repertorio di musica sacra di autori dell’800 e del ‘900, successivamente, ripercorrerà la tradizione con l’esecuzione di canti mariani del repertorio popolare.

Concerto a San Nicola

Venerdi 2 maggio alle 21.00 presso la Basilica di San Nicola a Tolentino si terrà un concerto del Coro Polifonico “ Città di Tolentino” in occasione della giornata dedicata alla memoria di Fra Mario Gentiloni. “Il volto sorridente del Santuario” una giornata dedicata al ricordo e alla memoria di Fra Mario Gentiloni O.S.A., ad otto anni dalla sua morte, questo è il titolo che la Comunità Agostiniana ha pensato per una giornata, a suo modo speciale, per tutta la città di Tolentino. Sono passati otto anni dal giorno in cui Fra Mario ci ha lasciati ma la sua persona e il suo ricordo sono ancora presenti nella memoria di tutti i cittadini tolentinati e anche degli innumerevoli pellegrini e turisti che si sono recati negli anni a visitare la Basilica del Santo e che hanno avuto la fortuna di essere accolti e guidati dal sorriso e dall’amore di Fra Mario. Il Coro, diretto da Aldo Cicconofri, ha accettato con vero onore l’invito ad esibirsi in questa occasione così particolare e per questo concerto presenterà un repertorio di musica sacra, con brani che spazieranno dal romanticismo alla musica contemporanea. Invito-locandina-fra-Mario

“REQUIEM” di Mozart, venerdi 11 aprile alle 21.15, presso il Santuario di Santa Maria della Tempesta a Tolentino

10007065_539289856188094_54053007_n

Un nuovo concerto del Coro polifonico “Città di Tolentino” che, venerdi 11 aprile, alle ore 21.15, presso il Santuario di Santa Maria della Tempesta a Tolentino, eseguirà il “REQUIEM” di Mozart.
Diretto dal maestro Aldo Cicconofri, il coro tolentinate presenta questa notissima opera di Mozart proponendola in una originale e poco conosciuta versione, realizzata dal pianista e compositore Carl Czerny.

Questa trascrizione del Requiem, per Soli, Coro e Pianoforte a quattro mani, privilegia le parti vocali dell’opera, esaltandone gli aspetti melodici e timbrici. La parte strumentale, affidata a due pianisti è di notevole impegno e la sua esecuzione richiede un virtuosismo non comune.

Il concerto, promosso dal Comune di Tolentino e dall’Assessorato alla Cultura verrà preceduto, mercoledi 9, da un incontro dal titolo “Il Requiem dalla parte dell’Ascoltatore” che avrà inizio alle ore 18 presso il salone San Giorgio a San Nicola. L’ascolto sarà guidato dal Professor Luigi Livi del Conservatorio di Pesaro. Questo interessante appuntamento permetterà agli ascoltatori di poter conoscere meglio l’ultima composizione di Mozart e di ascoltare anche i mille aneddoti, curiosità e sfumature artistiche che si celano dietro l’opera.

Tradizionale Concerto di Natale del Coro Polifonico “Città di Tolentino”

Si terrà sabato 21 dicembre, con inizio alle ore 21.15, presso la collegiata di San Francesco, il tradizionale concerto di Natale del Coro Polifonico “Città di Tolentino” diretto da Aldo Cicconofri.

L’appuntamento, che si rinnova ormai da oltre quindici anni, vedrà anche la partecipazione del Coro Giovanile Filelfo, diretto dal Maestro Fabiano Pippa e da un’esibizione congiunta di altri due cori giovanili, l’“Helvia Recina” di Villa Potenza che insieme al Coro dell’AVIS di Tolentino verranno diretti dal Maestro Maurizio Maffezzoli.

Una tradizione che si rinnova ogni anno e che vede sempre una numerosissima partecipazione di spettatori, a gremire la Collegiata di San Francesco, per apprezzare sia la qualità dei brani e dell’esecuzione, del Coro, che la freschezza e la simpatia delle proposte dei cori giovanili.

Questo concerto rientra anche nel programma che l’Amministrazione Comunale ha predisposto per vivere un “Natale con i fiocchi” ed è il modo attraverso il quale il Coro di Tolentino augura, a tutti i tolentinati, un buon Natale.

CONCERTO_NATALE_2013_70x100

Evento con “Tecnowind”

Venerdì 13 dicembre, presso il teatro Gentile di Fabriano, il Coro Polifonico “Città di Tolentino”, insieme alla Colours Jazz Band di Massimo Morganti e la voce solista di Diana Torto eseguiranno il “Sacred Concert” di Duke Ellingrton.

Il concerto è stato voluto dalla Tecnowind, azienda fabrianese leader nel settore del cooking, per festeggiare, insieme ai suoi dipendenti e collaboratori, una sua rinascita, dopo un lungo periodo di difficoltà, che ha visto l’azienda sull’orlo del fallimento.

PROGRAMMA_SALA_ESTERNO PROGRAMMA_SALA_INTERNO_30X20

Tradizionale concerto del Coro Polifonico in Occasione della Festa di San Catervo

Si terrà mercoledi 16 ottobre alle 21.15 presso la cattedrale di San Catervo il tradizionale concerto del Coro Polifonico “Città di Tolentino” Il programma sarà diviso in due parti.

In apertura verrà proposto l’Inno di S. Catervo seguito da brani di musica sacra di autori europei contemporanei e da alcuni pezzi d’autore e di tradizione popolare, emblematici del patrimonio musicale italiano.

In collaborazione con il Consiglio Pastorale della Cattedrale di S. Catervo

San Catervo

Il Coro Polifonico “Città di Tolentino” al Bologna Jazz Festival

Si è svolta martedì 5 novembre, nella sala delle conferenze della Fondazione del Monte a Bologna, la presentazione del concerto che, domenica 10 novembre, vedrà impegnato il Coro Polifonico “Città di Tolentino” diretto da Aldo Cicconofri e la Big Band del Conservatorio “Martini” di Bologna diretta da Massimo Morganti, nell’esecuzione del “Sacred Concert” di Duke Ellington.

Saranno ben due i concerti che si terranno presso il prestigioso Auditorium dell’Oratorio San Filippo Neri di Bologna, il primo alle 17.30 e il secondo alle 21.30.

Come è stato spiegato del consigliere delegato per le attività culturali della Fondazione Maura Pozzati, del direttore del Conservatorio di Bologna Donatella Pieri, e del direttore artistico del Bologna Jazz Festival Francesco Bettini (foto allegate) i concerti, sono inseriti nel cartellone dell’ottava edizione del Bologna Jazz Festival 2013. La rassegna propone un palinsesto che, sviluppandosi per oltre un mese di programmazione, offre agli appassionati l’occasione di partecipare a 30 concerti nei migliori teatri e nei più prestigiosi club di Bologna.

 

In apertura della serata concertistica, alle 21.15, sarà assegnato il Premio Massimo Mutti, prima edizione del “Progetto didattico Massimo Mutti”, intitolato e dedicato al ricordo del compianto fondatore e ideatore del rinato Bologna Jazz Festival, il premio consiste in una borsa di studio che consentirà a tre allievi del Dipartimento Jazz del Conservatorio, di partecipare, nell’estate dell’anno prossimo, ai Corsi Internazionali di perfezionamento realizzati dalla Fondazione Siena Jazz – Accademia Nazionale del Jazz.

Ancora una volta il coro tolentinate si esibisce con l’esecuzione dei concerti sacri del grande maestro americano, un programma fortunato che ha permesso al coro, diretto da Aldo Cicconofri, di esibirsi, negli ultimi anni, in varie città italiane. Una data prestigiosa quindi, che permette di proporre, questo apprezzato programma, nell’ambito di uno dei festival jazz più completi e famosi in Italia.

 

bologna

IL Coro Polifonico “Città di Tolentino” vola in Grecia

IL Coro Polifonico “Città di Tolentino” vola in Grecia

Il Coro Polifonico “Città di Tolentino” è stato ufficialmente invitato a rappresentare l’Italia in occasione delle manifestazioni per il 70° anniversario dell’eccidio di Cefalonia.

Venerdì 11 ottobre,  il Coro Tolentinate, si esibirà presso il Teatro Kefalos, insieme al Coro di Argostoli e ad una formazione Tedesca, il tutto in occasione delle commemorazione dei caduti di Cefalonia.        (allegato1: invito)

Il giorno seguente, interverrà ad una cerimonia, presso il monumento ai caduti, alla presenza delle massime autorità politiche, militari, religiose e civili delle nazioni coinvolte.

Infine, domenica 13, il Coro avrà l’onore di accompagnare la messa solenne, con rito cattolico che verrà celebrata dal Vescovo.

La partecipazione del Coro, diretto dal Maestro Aldo Cicconofri, ha inoltre ricevuto il Patrocinio della divisione Acqui, Medaglia d’Oro al Valor Militare (allegato2: patrocinio) a testimonianza della rilevanza dell’evento in programma nell’isola greca.

Nei giorni interessati dalle rievocazioni numerosi saranno le manifestazioni che si svolgeranno a Cefalonia alla presenza di molti ex militanti della divisione Acqui e dei parenti dei militari vittime dell’eccidio (allegato 3: viaggio).

In occasione di questa ricorrenza  sarà effettuata una significativa marcia della pace da parte dell’Associazione  “Marciatori per la Pace”,  di Vaiano Cremasco, che partirà  da Cremona e raggiungerà Cefalonia (allegato4: locandina).

L’eccidio di Cefalonia fu compiuto da reparti dell’esercito tedesco a danno dei soldati italiani presenti su quelle isole alla data dell’8 settembre 1943, giorno in cui fu annunciato l’armistizio di Cassibile che sanciva la cessazione delle ostilità tra l’Italia e gli anglo-americani. In massima parte i soldati presenti facevano parte della divisione Acqui, ma erano presenti anche finanzieri, Carabinieri ed elementi della Regia Marina. Analoghi avvenimenti si verificarono a Corfù che ospitava un presidio della stessa divisione Acqui.

La guarnigione italiana di stanza nell’isola greca si oppose al tentativo tedesco di disarmo, combattendo sul campo per vari giorni con pesanti perdite, fino alla resa incondizionata, alla quale fecero seguito massacri e rappresaglie nonostante la cessazione di ogni resistenza. I superstiti furono quasi tutti deportati verso il continente su navi che finirono su mine subacquee o furono silurate, con gravissime perdite umane.

Comunicato della Presidenza del Consiglio dei Ministri diramato il 13 dicembre 1945 da Ferruccio Parri che, sebbene dichiari di poter solo fornire le prime notizie ufficiali, attesta le perdite italiane in 4.750 soldati e 155 ufficiali durante i combattimenti, più altri 260 caduti nei giorni seguenti. A questi numeri vanno aggiunti anche 3.000 naufraghi periti nel viaggio verso la terraferma, per un totale di 9.000 soldati e 415 ufficiali.

Concerto con la Clavicembalista Yoshiko Ieki

Venerdi 13 settembre alle ore 21.15 si è tenuto presso il Cappellone della Basilica di San Nicola, gremitissimo di un appassionato pubblico, il concerto del Coro Polifonico “Città di Tolentino” diretto da Aldo Cicconofri insieme alla clavicembalista giapponese Yoshiko Ieki.

Il concerto era la seconda data del XXIX festival organizzato, anche quest’anno, dal coro tolentinate in collaborazione con il Comune di Tolentino ed in particolare con l’Ufficio Cultura del Comune stesso.

La prima parte del programma ha visto esibirsi il coro, accompagnato dalle note del clavicembalo, magistralmente interpretato dalla musicista di Tokio.

Nella seconda parte invece, l’artista giapponese ha eseguito un repertorio, con il solo clavicembalo, dove ha potuto dare prova della sua straordinaria bravura, che ne ha fatto un’artista, nel suo genere, di fama internazionale. Yoshiko Ieki è stata definita una “missionaria del clavicembalo” ed è apprezzata in particolar modo per la sua ricerca sulle musiche di Bach con le quali ha inciso numerosi CD che hanno conquistato vari premi e riconoscimenti a livello mondiale.

PROGRAMMA_esterno2 PROGRAMMA_interno2